Servizi

Sbiancamento

Lo sbiancamento presso lo studio dentistico ha il vantaggio di permettere al dentista di monitorare più da vicino l’operazione e i progressi raggiunti. Viene scattata una foto dei denti, che lo aiuterà a controllare in che modo prosegue il trattamento e quqanto sia stato efficace. Si procede prima con una pulizia dei denti e solo in un secondo momento con la procedura di sbiancamento più adatta, a seconda del tuo tipo di macchie.

Il dentista applicherà un gel speciale sulle gengive per proteggerle dall’agente sbiancante, che verrà quindi applicato. La sostanza più comune usata per lo sbiancamento professionale è il perossido di idrogeno (acqua ossigenata). Alcuni agenti sbiancanti sono attivati da lamapade speciali o dal calore o dal laser. il laser è un’alternativa ad alta velocità rispetto alle procedure di sbiancamento tradizionali.

Tempi: dalle due alle sei sedute, ciascuna della durata di 45 minuti circa. Il numero di visite richiesto dipenderà dal tipo di decolorazione e dal livello di bianco che desideri per i tuoi denti.

Tac cone beam

La tecnologia TAC cone beam utilizza un fascio di raggi x di forma conica che consente di acquisire un ampio volume con notevole riduzione di dose di radiazioni a cui si espone il paziente rispetto ai sistemi TAC convenzionali.E’ l’applicazione principale è nel campo implantologico per valutare le caratteristiche morfo-strutturali, l’altezza e lo spessore dell’osso alveolare nelle sedi di interesse implantare.

Utile in chirurgia orale e maxillo-facciale nella valutazione pre-operatoria di denti inclusi ed in particolare dei terzi molari per definirne con esatezza i rapporti con il canale mandibolare.

Grazie a particolari programmi è possibile “colorare” il canale mandibolare per meglio definirne i rapporti con il dente incluso.

Grazie alla bassa dose di esposizione è utilizzabile in alcuni casi in endodonzia-periodonzia: con l’utilizzo della tecnologia cone beam 3D è possibile avere una visione più dettagliata, effettuare diagnosi in modo più rapido e preciso e raggiungere perciò risultati di maggior successo.

Consente inoltre di studiare le articolazioni temporo-mandibolari con un’ottima rappresentazione tridimensionale.

Grazie all’acquisizione tridimensionale (3D) è possibile ottenere ulteriori informazioni e dettagli anatomici rispetto a quello che si può ottenere dal telecranio che è comunque una rappresentazione bidimensionale (2D).

Dal volume acquisito è possibile ricostruire immagini di vario tipo quali ricostruzioni di radiografie panoramiche e cefalometriche.

Si aprono pertanto nuove possibilità diagnostiche anche nel campo dell’ortodonzia.

Altro possibile campo di applicazione è in ambito otorinolaringoiatrico, in particolare nei bambini dove la riduzione della dose rispetto alla TAC convenzionale è più significativa e quindi con basse dosi di radiazioni è possibile studiare il massiccio facciale ed in particolare le fossa nasali ed i seni paranasali.

Faccette in ceramica

La certificazione dello studio alla sistematica LUMINEERS è un passo decisivo ed in avanti per tutti i pazienti che non si accontentano di uno sbiancamento ma vogliono un risultato estetico che duri nel tempo, queste faccette in ceramica ultrasottili (hanno lo spessore di una lente a contatto) possono essere comodamente applicate senza intaccare lo smalto è un brevetto esclusivo americano che ultimamente si è evoluto con la seconda versione con resistenza e brillantezza più performanti.

Sedazione Cosciente​

La sedazione cosciente assistita in studio è il primo passo per i piccoli pazienti odontofobici nel percorso di un rapporto tranquillo con lo studio dentistico. La sedazione può essere usata anche per gli adulti sotto sorveglianza dell’odontoiatra o dell’anestesista. L’anestesita Dr. Michele Rubino segue da anni il nostro studio monitorando il paziente come in una sala operatoria avvalendosi di tutti i sistemi del caso dall’ossipulsimetro al frequenziomentro fino all’elettrocardiogramma immediato.

Ortodonzia Invisibile​

Lo studio è certificato sull’utilizzo della sistematica INVISALIGN è un passaggio essenziale nel trattamento ortodontico estetico per adulti: spesso è possibile evitare i braketts che per quanto possano essere in ceramica piuttosto che metallici , costituiscono a volte un impedimento ed un disagio e sono un deterrente per una cura corretta che non è solo estetica ma anche occlusale e funzionale

Impronta Digitale

Cerec Sirona è un sistema di scansione ottica intraorale che ci consente ,finalmente in studio, di ricostruire digitalmente in 3D le arcate ed i tessuti del paziente. Le informazioni raccolte dalla telecamera una volta elaborate dal software Cerec 4.4 , vengono trasmesse ad una macchina fresatrice, che in pochi minuti ultima il manufatto protesico da noi progettato( corona , ponte, faccetta,intarsio). Questa sistematica non solo ci permette di realizzare un manufatto protesico di altissima precisione in breve tempo, ma anche di evitare l’utilizzo di fastidiosi materiali da impronta.

Anestesia e Sedazione

La sedazione ansiolitica,  o ansiolisi, viene realizzata tramite somministrazione endovenosa di uno o due farmaci sedativi dotati di potente attività ansiolitica, sedativa, ipnotica; effetti quindi che eliminano completamente ansia, tensione, eventuali fobie, senso di vomito legato alla strumentazione del cavo orale. Inducono inoltre uno stato di gradevole sonnolenza, più o meno accentuato, a seconda delle necessità e della fase operativa. 
Il paziente rimane sempre cosciente sebbene, successivamente, può non ricordare alcune fasi dell’intervento.
Alla fine della procedura il paziente riguadagna rapidamente una piena autonomia nelle funzioni personali, si alza e fa ritorno al proprio domicilio. L’unica precauzione da osservare consiste nell’evitare di mettersi alla guida di un veicolo, in quanto per alcune ore rimangono rallentati i riflessi di reazione.
Questo tipo di assistenza anestesiologica si può applicare principalmente ai pazienti adulti, che devono sostenere un trattamento odontoiatrico di piccolo-medio impegno come igiene orale, estrazioni, otturazioni, devitalizzazioni, piccola chirurgia implantare.
La procedura è sicura, gradevole, non impegna organi o funzioni vitali, contribuisce significativamente al buon recupero biologico post-operatorio e permette di riunire più agevolmente in un’unica seduta ciò che normalmente verrebbe suddiviso in più appuntamenti, con evidente risparmio di tempo, farmaci, disagi e denaro. Pone inoltre
l’operatore-odontoiatra in condizioni ottimali per poter garantire al meglio concentrazione, precisione e rapidità.

Lo studio dentistico ha da sempre suscitato ansia, fobie, diffidenze, a causa della pluralità di condizioni sensoriali da cui il paziente viene investito; spesso esse possono portare a sperimentare varie forme di disagio, dagli odori sgradevoli, a sibili fastidiosi e non confortanti, a disagi posturali per obbligo di posizione, a sgradevoli sensazioni legate alla stimolazione del cavo oro-faringeo, salivazioni fastidiose, conati di vomito, percezioni non propriamente gradevoli di trazione su elementi dentari o ossei. Ancora più importanti, tuttavia, sono le vere e proprie esperienze dolorose connesse primariamente alla patologia di base, ma anche conseguenti alle manovre terapeutiche durante le quali non sempre è possibile produrre una condizione di anestesia perfetta. Le possibilità di controllo di tutti questi disagi, fisici e induttivamente psico-emotivi, sono enormemente ampliate e perfezionate dall’intervento di una figura professionale parallela a quella dell’odontoiatra: il medico-anestesista; congiuntamente all’operatore odontoiatrico e con  propri specifici ruoli, mezzi e competenze, l’anestesista previene, elimina o sopprime ogni condizione psico-emotiva e fisica sgradevole attraverso la somministrazione di specifici farmaci opportunamente associati e dosati.

La collaborazione professionale tra odontoiatra e anestesista presso gli studi odontoiatrici stessi, si va sempre più diffondendo nella realtà clinica quotidiana a causa della maggior consapevolezza dei pazienti, ma grazie soprattutto alla disponibilità di metodiche efficaci, sicure, gradevoli, prevedibili, che soltanto 5-8 anni fa non erano conosciute. Anche le maggiori potenzialità di certe procedure implantologiche e correlate chiedono una assistenza al paziente più specificamente orientata al suo benessere totale. 

Il trattamento che il medico-anestesista effettua in studio odontoiatrico, spazia su di un ampio ventaglio di possibilità; queste vengono adottate a seconda delle condizioni operative, della necessità psicologica del singolo paziente, della sua sensibilità al dolore, della tollerabilità alla posizione, della sensibilità al riflesso del vomito, del grado di ansia percepito, del tipo di intervento a cui deve essere sottoposto.

I trattamenti del medico-anestesista si realizzano attraverso la somministrazione endovenosa di farmaci ad effetto sedativo e analgesico dalla cui opportuna associazione è possibile assicurare le diverse azioni che di volta in volta si rendessero necessarie: rimozione dell’ansia e delle fobie, eliminazione del riflesso del vomito, realizzazione della condizione di amnesia – ossia incapacità di rievocare eventi connessi alla procedura odontoiatrica pur vissuti con consapevolezza cosciente, analgesia – ossia la eliminazione delle varie componenti di dolore o fastidio intraoperativi, sonnolenza, che assicura una condizione di benessere e abbandono sufficienti ad alleggerire il tempo soggettivo di durata della procedura. 

Al termine delle cure odontoiatriche, il paziente riprende in pochi minuti le normali condizioni di benessere, autonomia fisica, lucidità cognitiva. E’ in grado quindi di riprendere una normale quotidianità in condizioni di benessere fisico e di rilassatezza psico-emotiva  altrimenti irrealizzabili.

LO studio  si avvale della collaborazione dell’anestesista nella persona del dott. Michele Rubino , che segue tutte le fasi dell’intervento in persone il cui stato di salute risulta compromesso da patologie generali o da condizioni che potrebbero compromettere  lo svolgimento ordinato dei lavori.

La sedazione cosciente e’ una situazione di rilassamento psichico e muscolare con relativa analgesia e mantenimento della collaborazione attiva del paziente che non perde ne’ la coscienza ne’ i riflessi della deglutizione e della tosse.  Molto utilizzata nel trattamento odontoiatrico dei piccoli pazienti ,soprattutto se non collaboranti.

In odontoiatria questa condizione viene raggiunta mediante somministrazione di protossido d’azoto e ossigeno. I vantaggi di questa tecnica sono molti, l’induzione veloce, l’assoluta mancanza di rischi, la semplicita’ della metodica da parte dell’operatore, una sensazione piacevole e una rapida eliminazione della sostanza che consente di lasciare lo studio subito dopo l’intervento da parte del paziente. Questa tecnica eseguita con moderne apparecchiature, sedation machines, appositamente tarate trova indicazione in tutti gli interventi odontoiatrici dalla semplice detartrasi ai piu’ complessi interventi di chirurgia orale soprattutto in quei pazienti che manifestano un elevato livello di ansia migliorandone il livello esecutivo e abbreviandone considerevolmente i tempi.

  • Anestesia para-periostea: si esegue iniettando l’anestetico nelle vicinanze della radice del dente e da una rapida ed efficace anestesia per tutti i denti dell’arcata superiore e per gli incisivi inferiori.
  • Anestesia tronculare del Nervo Mascellare Inferiore: si esegue iniettando l’anestetico nelle vicinanze del nervo prima che esso entri all’interno della mandibola, a livello della Spina dello Spix, dando anestesia a tutti i denti di una emiarcata, l’emilabro ed eventualmente l’emiligua corrispondenti. Questo tipo di anestesia è il metodo principale usato per anestetizzare i denti dell’arcata inferiore, perché a causa della densità ossea della mandibola l’anestesia para-periostea non risulterebbe efficace.
  • Anestesia tronculare del Nervo Mentoniero: si esegue iniettando l’anestetico a livello del forame mentoniero. Anestetizza i denti anteriori al forame nell’emimandibola in cui si è effettuata l’anestesia.

Anestesia intrapulpare: si esegue iniettando l’anestetico direttamente nella polpa dentaria attraverso una piccolissima breccia nel tetto della camera pulpare.”

Sterilizzazione

Se è vero che una buona percentuale di decessi ospedalieri sono dovuti ad infezioni crociate contratte dai pazienti nei reparti od in sala operatoria allora si evince la necessità di una assoluta sterilità degli ambienti e soprattutto di tutto lo strument
come si può osservare dalle foto sono messe in atto tutte le procedure a partire dalle superfici della sala chirurgica odontoiatrica , lo strumentario con relativi box ,finanche le singole garze devono essere sterili e non ultimo la copertura del paziente che consente una protezione da possibili infezioni elevatissima.

La Full Mouth Disinfection è un protocollo standardizzato di completa disinfezione della bocca, che viene attuato nella pratica clinica odontostomatologica, al fine di abbassare quanto più possibile la carica batterica del cavo orale.
Tale protocollo viene effettuato dall’igienista dentale a quei pazienti, che si presentano in studio con diagnosi di parodontite cronica.
La parodontite è una patologia multifattoriale ad etiologia microbica, vale a dire che è un disturbo, che prevede una certa predisposizione nel corredo genetico, ma è mediato soprattutto dalla presenza di specie microbiche patogene, che proliferano a discapito dei saprofiti orali, provocando così infiammazioni croniche e degenerative, localizzate e generalizzate, a scapito delle mucose orali e dei tessuti di sostegno degli elementi dentari.
Nota la sua causa patogena di origine batterica diviene necessario, durante la terapia non chirurgica , l’ausilio di agenti disinfettanti ad ampio spettro d’azione, che ne consentano di controllarne la loro proliferazione, vista l’identificazione di un preciso ruolo patogeno.
La Clorexidina è un agente chimico, che ha come meccanismo d’azione la distruzione delle membrane cellulari batteriche, sia di gram positivi, che di gram negativi, classificandosi nella scala degli antimicrobici biochimici come batteriostatico e battericida.
La Clorexidina, è un agente chimico, che nel momento in cui viene utilizzato agisce a lento rilascio attuando così un’azione amplificata e durevole oltre il tempo di somministrazione.
I principali agenti microbici che causano la parodontite sono:
– Porphyromonas gingivalis
– Bacteroides forsytus
– Actinobacillus actinomycetem comitans
Si è visto che dopo l’assunzione di Clorexidina, mediante protocollo di F.M.D., si è avuta un’eradicazione, quasi completa, di tali ceppi batterici, che in tal modo vengono debellati, ma al contempo equilibrati nella loro proliferazione ulteriormente ridotta grazie all’eliminazione della causa principale: placca batterica e concrezioni di tartaro.
Il trattamento parodontale unito al protocollo della F.M.D., consente di avere il successo della terapia a breve termine, ma soprattutto a lungo termine grazie a terapia parodontale di supporto (TPS).

Decontaminazione del Cavo Orale:

• detartrasi sopra/sottogengivale e trattamento delle 2 emiarcate
• sciacqui e gargarismi con Clorexidina 0,2% per 2 minuti durante il trattamento
• irrigazioni tasche parodontali con Clorexidina gel 1% 3 volte in 10 minuti
• trattamento della lingua con Clorexidina gel 1% per 1 minuti
• sciacqui e gargarismi con Clorexidina 0,2% per 2 minuti durante il trattamento

 

Domiciliare della Decontaminazione del Cavo Orale:

• sciacqui con colluttorio Clorexidina 0,2%
• spazzolamento della lingua con Clorexidina gel 1%
• spray Clorexidina 0,2% per zona tonsillare (2 volte al giorno)

Decontaminazione del Cavo Orale:

• sciacqui e gargarismi con Clorexidina 0,2% per 2 minuti
• stimolazioni manuali gengivali con Clorexidina gel 1% per 10 minuti
• trattamento della lingua con Clorexidina gel 1% per 1 minuti
• sciacqui e gargarismi con Clorexidina 0,2% per 2 minuti

 
Protocollo Domiciliare della Decontaminazione del Cavo Orale:

• sciacqui con colluttorio Clorexidina 0,2%
• spazzolamento della lingua con Clorexidina gel 1%
• spray Clorexidina 0,2% per zona tonsillare (2 volte al giorno)

 
Procedura di Disinfezione Domiciliare

(2 volte/die per 2 mesi)

– sciacqui con colluttorio Clorexidina 0,2% senza alcol
– spazzolamento della lingua con Clorexidina gel 1%
– spray Clorexidina 0,2% per zona tonsillare

Laser

La peculiarità del raggio LASER prodotto dal Diodi è quella di essere assorbito dalle sostanze scure (pigmentate) e, quindi, in ambito umano da emoglobina e melanina generando così un buon effetto emostatico. I manipoli possono variare in base alle diverse applicazioni: chirurgia, terapia o sbiancamento.

  • Riduzione o assenza di anestetici
  • Emostasi
  • Assenza di gonfiore
  • Maggiore decontaminazione
  • Riduzione dei tempi di guarigione
  • Riduzione o assenza di farmaci post-operatori
  • Interventi più sicuri su cardiopatici e coagulopatici
  • Qualità dell’intervento superiore
  • Precisione nel taglio (maggiore visibilità nel taglio)
  • Gamma più ampia trattamenti
  • Riduzione tempi d’esecuzione
  • Facilità e sicurezza d’utilizzo
  • Crescita professionale
  • Soddisfazione del paziente
  • Qualità dell’intervento superiore
  • Precisione nel taglio (maggiore visibilità nel taglio)
  • Gamma più ampia trattamenti
  • Riduzione tempi d’esecuzione
  • Facilità e sicurezza d’utilizzo
  • Crescita professionale
  • Soddisfazione del paziente
  • Parodontite
  • Trattamento tasche gengivale
  • Innesto di gengiva: per l’incisione gengivale Gengivectomia e Gengivoplastica
  • Frenulectomia e Papillectomie orali
  • Emostasi
  • Rimozione neoformazioni (fibroma, epulide)
  • Incisione e drenaggio degli ascessi
  • Sterilizzazione dei canali fistolosi
  • Prelievo di connettivo
  • Decontaminazione canale radicolare
  • Incappucciamenti diretti
  • Decontaminazione cavità
  • Scappucciamento impianti
  • Sterilizzazione e Decontaminazione impianti
  • Perimplantiti Solco preimpronta
  • Pretrattamento dei monconi
  • Chirurgia preprotesica
  • Lesioni Afose e lesioni Erpetiche
  • Biostimolazione ATM
  • Leucoplachie e Lichen Ruben Planus
  • Sbiancamento dentario

Prenota Online

Pianifica il tuo appuntamento e inizia subito il tuo trattamento
Studio Calabria

Fissa un appuntamento

Fissa un appuntamento Online